Mai abbassare la guardia

Voglia di riprendere a giocare.

Di correre su quel prato verde assieme ai propri compagni, inseguendo un pallone e sognando magari, un domani, di giocare da professionisti.

È davvero difficile per i ragazzi rimanere lontani dai campi da gioco e dal loro passatempo preferito.

La pandemia di Covid-19 ha toccato in modo grave il mondo dello sport.

La nostra scuola calcio, ha dovuto interrompere la propria attività per tutto il mese di novembre per poi riaprire il mese successivo, facendo attenzione alle nuove norme e ai protocolli da applicare.

Purtroppo abbiamo registrato un calo d’iscritti, abbastanza marcato.
A livello di prevenzione ci siamo sempre impegnati e continuiamo ancora adesso a farlo con grande senso di responsabilità, cercando in tutti i modi di fare rispettare le regole imposte.

Per quanto concerne gli allenamenti e gli esercizi da svolgere cerchiamo di formare sempre gruppetti composti da meno di dieci ragazzi. Inoltre, abbiamo vietato a tutti l’ utilizzo degli spogliatoi.

In generale siamo molto felici di notare in tutti i tesserati una grande soddisfazione e gioia nel poter disporre di questa sana possibilità di svago a loro offerta.

Far mantenere le distanze ai bambini non è sempre semplice.
Quando però vengono fatti svolgere loro esercizi stimolanti e divertenti, magari a due a due, allora lì si fa in modo che non stiano troppo vicini.
È il vantaggio di praticare attività all’aperto in ampi spazi.

Il lockdown primaverile e quello novembrino, hanno imposto a tutte le piccole realtà sportive come la nostra, una riflessione anche a livello finanziario rendendo necessario l’adozione di nuove strategie.

Ci siamo dovuti riorganizzare.

Le tasse sociali da noi percepite non sono sufficienti a coprire tutte le spese.

Nonostante tutto, aver notato in tutti i nostri tesserati una grande soddisfazione e gioia nel poter disporre di questa possibilità di svago, non ci ha fatto esitare un solo istante nel prenderci questa responsabilità e proseguire nella nostra missione.

Siamo convinti fortemente che stia servendo tantissimo ad aiutare i nostri piccoli tesserati a superare, in modo più o meno indenne, la gravità di questo particolare periodo storico.